DJ Matrix, fuori “Musica da Giostra Vol.7”

Author

Categories

Share

Forse non serve dirlo, ma DJ Matrix è un Disc Jokey italiano che di certo avete ascoltato almeno una volta. E la sua “Musica da giostra (vol.7)” è disponibile sulle maggiori piattaforme di streaming dallo scorso 19 giugno.

Noi di Indielife non abbiamo resistito al ritmo travolgente della sua musica e l’abbiamo intervistato.

Ciao! Iniziamo da una domanda biografica: quando e come ti sei avvicinato alla musica dance?

Ciao! Dunque mi sono avvicinato alla musica dance all’età di dodici anni e da lì non l’ho più lasciata! Diciamo che ho seguito la linea di Gabry Ponte e Gigi D’Agostino.

Il tuo nuovo progetto Musica da Giostra (vol.7) vede la collaborazione di vari artisti. Com’è andata la fase di produzione?

La fase di produzione è stata tormentata: il disco era già pronto prima del lockdown. Ma poi, causa coronavirus, mi sembrava poco adeguato alle circostanze che il nostro paese stava attraversando. Ho “reimpastato” il disco, modificando alcuni testi e scrivendo nuovi brani.

Mi spiegheresti la scelta del titolo “Musica da giostra”?

Musica da giostra è un….che va avanti da sette anni. Durante una serata il mio manager mi riferì che la mia è musica era stata definita  “da giostra”: e così è nato il nome del progetto.

DJ Matrix

Ma la musica dance durante il lockdown?!

So che hai avviato un’iniziativa molto interessante durante il lockdown, me ne parli?

Si! Allora, insieme a Rudeejay abbiamo fondato “La Musica Non Si Ferma” per condividere la nostra musica anche in un periodo particolare. Hanno aderito all’iniziativa anche altri DJ di fama internazionale come DJ Antoine e Tigerlily

Ci racconti un aneddoto nella tua carriera musicale?  

Ti racconto un aneddoto in cui si vede che sono una persona faccia tosta (ride, ndr).

Avevo provato numerose volte a inviare un mio brano a J-AX ma non ero sicuro che lui l’avesse ascoltato e così decisi  di masterizzare il brano su un Cd. Con un approccio un po’ vecchia scuola, decisi di raggiungerlo a Roma, in occasione di un festival. Scrissi il mio numero di telefono e riuscii a consegnargli il disco.

Dopo qualche tempo lui mi disse che gli piacque e così è nata “La mia hit”, brano in cui ha collaborato anche Max Pezzali!

Ecco gli aneddoti che ci piacciono, grazie!

Grazie a voi!

Author

Share