I Lamette cantano la dicotomia tra amore e morte

Author

Categories

Share

Domani morirò è il nuovo singolo dei Lamette

Uscito il 27 giugno come videoclip, Domani morirò è il secondo singolo dei Lamette. Preceduto da Rotto di te, Domani morirò è una canzone d’amore e di malinconia, in cui una strofa quasi in talking è circondata dai ritornelli di apertura e chiusura.
Il brano racconta, stando alle parole dei suoi autori, quel momento in cui nasce la consapevolezza dell’innamoramento, un istante che accosta gioia e sensazione di condanna per la sofferenza che potrebbe seguire questo nuovo sentimento. D’altra parte, la speranza e l’affetto per la persona amata renderanno difficile allontanarsi ed essere razionali “…e quante volte ci sbatterai la testa!”.

Occhi-oceano

In effetti, il ritornello ricorre all’accostamento classico tra la profondità degli occhi e quella oceanica, in cui l’io narrante racconta di annegare, dato che non sa nuotare nella distesa meravigliosa in cui si perde.
L’idea di incrociare lo sguardo con l’amata porta a prefigurarsi la morte; da qui, il titolo scelto dai Lamette.

Ipotesi

Nella strofa parlata, invece, si sviluppa l’ipotesi dell’allontanamento di lui da lei: sempre citando gli autori del testo, spesso la tentazione di andarsene è forte, la fatica di dare senza ricevere porta quasi alla rinuncia.
L’abbandono potrebbe, però, non essere quasi percepito: si rimane quindi alla ricerca di conferme della propria importanza, che però potrebbero non arrivare mai.

Musica e regia di Lamette

Il video di Domani morirò è montato e mixato dai Lamette stessi.
Girata a cavallo tra il 2019 e il 2020 (anche durante il lockdown da Covid), la clip unisce quotidianità e ricerca artistica e si sviluppa tra una vasca da bagno e una giornata piovosa, che chiude il video e rimanda, un’ultima volta alle emozioni ambivalenti che la canzone e il suo argomento dovrebbero suscitare nell’ascoltatore.

Domani morirò di Lamette, pubblicato da Aurora Dischi, è disponibile su Spotify.

Author

Share