“Weekend” coi Radiolondra – Intervista

Author

Categories

Share

“Weekend” è il nuovo brano dei Radiolondra.

“Weekend” è un brano un po’estivo, un po’ malinconico. Di certo non pessimistico.

Ecco cosa ha raccontato la band a noi di Indielife!

Ciao, grazie per la disponibilità!

Ciao, grazie a voi!

Qual è l’origine del nome “Radiolondra”?

Ci è sempre piaciuta l’idea della musica autentica, verace…Hai presente quel film “I love Radio Rock”? Volevamo essere una voce libera da schemi…

In Romagna d’estate noi facevamo la stagione e ci beccavamo solo a sera tardi. Una di queste sera ci siamo visti per cazzeggiare e per trovare un nome a questa roba che stava nascendo. Mentre ci facevamo una birretta sul mare e dopo aver sparato mille nomi a caso, abbiamo pensato a Radio Londra, la radio libera che dava gli annunci durante la seconda guerra mondiale, che teneva alto il morale della popolazione senza rinunciare a raccontare la verità, spesso dura e cruda…abbiamo solo attaccato le due parole!

Il vostro brano “Weekend” è un mix di estate e nostalgia. Cosa volete esprimere?

Noi vogliamo raccontare le cose per come sono, anche se a volte amare. L’amore anche il più intenso e vero ha i suoi momenti difficili che solo se si guarda “più in là” si superano. Il tempo che passa spesso spegne la fiamma e tutto diventa scontato. “Weekend” canta della nostalgia di un amore che supera tutto!

Ci sono artisti che ascoltate a cui vi ispirate in termini di sonorità?

Tutti e tre abbiamo un percorso musicale e gusti trasversali! Punti fissi per tutti sono i cantautori italiani, Battisti su tutti, e i Beatles come aspirazione della vita. Coldplay, Luca Carboni, Dinosaur Jr, Keane, Killers, Vasco, Cesare C., Jova…

Ma abbiamo fatto una playlist su Spotify per cercare di raccontarli! Andate a dare un’ascoltata 😉

Playlist dei Radiolondra

Cosa ci dobbiamo aspettare dai Radiolondra?

Belle canzoni! Alla fine noi desideriamo far sentire a tutti belle canzoni, che dicano la verità, siano sincere, magari facciano ballare (ci stiamo lavorando ;))

Grazie!

Grazie a te per lo spazio e le belle domande!

Fonte: Ufficio Stampa Annalisa Senatore

Author

Share