Perché fare musica: A volte di MarioMerio

Author

Categories

Share

A volte è l’ultimo singolo di MarioMerio

A volte è un brano di MarioMerio uscito a marzo, in pieno lockdown da Covid 19. Il brano rientra nella serie Cronache di resistenza da Covid-19, raccolta di brani prodotti da La Brotta Zaint (LBZ), collettivo hip hop bolognese attivo dal 2013.
La canzone parla del rapporto dell’individuo, dell’uomo in generale, con la musica, anche se è evidente come il rapper racconti soprattutto di sé stesso e della propria esperienza musicale e di vita.

Solitudine e scrittura

Una vita che sembra sempre uguale, quasi una prigione. A volte racconta il senso di oppressione dovuto alla comprensione che, al netto di rapporti umani sempre precari e mutevoli (come quelli dei quartieri underground bolognesi), ciascuno è solo.
C’è però qualcosa che solleva da questa sensazione portando sollievo e quasi sconvolgimento. Fin dall’inizio della strofa d’apertura viene manifestato questo duplice sentire:

È tutto quello che è successo che mi ha conquistato
Non so se caso o fato, ma mi ha levato il fiato
[…]
Sono solo un uomo solo contro il buio sconfinato
Basta capirlo, poi essere sinceri con sé stessi
Quante le vittorie e quanti i compromessi

L’unica salvezza sembra la musica, quindi. In particolare il rap, che dà agli autori la possibilità di esprimere sé stessi e il proprio dolore, è l’approdo ideale per un animo tormentato come quello dell’io narrante:

Vorrei sapere tante cose compreso perché
Fare rime salva me come salva te

La seconda e ultima strofa è quella che rimanda più direttamente alla vita di quartiere vissuta dall’autore e dai membri della crew LBZ.
Anche questa, però, si chiude con un ritorno alla solitudine e alla necessità di guardarsi dentro per combatterla arrivando poi, nel ritornello, a trascrivere tutto su carta, in musica:

Adeguarsi per sopravvivere
Ingegnarsi per trovarsi, per sorridere
E resta tutto in testa anche se un po’ nascosto
A volte non ci penso, ma poi lo riconosco

Produzione e riferimenti

A volte, oltre ad un testo interessante, merita attenzione per la base. Punto forte di LBZ, anche in questo brano il beat è estremamente efficace. Essenziale, con una melodia monodica molto scarna accompagnata da una cassa-piatto-rullante estremamente classica per il genere, è un tappeto ideale su cui MarioMerio può snocciolare le proprie rime.
Soprattutto nella prima parte della canzone, comunque, si può immaginare l’influenza di un altro rapper del centro Italia che non di rado passa per il capoluogo emiliano: Claver Gold.
La cadenza e le liriche, infatti, non possono non far pensare a La cicala, uno dei cavalli di battaglia del cantante ascolano.
Anche se difficilmente raggiungerà il grande pubblico, A volte è un piccolo grande brano che non ha nulla da invidiare all’underground hip hop italiano più noto.

Author

Share