Donatello Ciullo ” Abbracciami i pensieri”

Author

Categories

Share

Dopo il successo di ‘Girotondo’, di cui ancora canticchiamo il ritornello, ora Donatello Ciullo esce con un nuovo singolo, dal titolo ‘Abbracciami i pensieri’. 

Scritto in questi mesi di incertezza sul futuro, il testo lancia un messaggio profondo. Infatti la frase ‘abbracciami i pensieri’ sottolinea proprio quanto sia fondamentale, nel tempo paradossale che stiamo vivendo, il contatto umano e come le persone lo cerchino disperatamente, anche a costo di abbracciare virtualmente gli evanescenti pensieri. Il messaggio è però più ampio, trasversale e senza tempo e ci insegna quanto poco contino, col senno di poi, cose alle quali attribuivamo una grande importanza, quanto divengano invece fondamentali i piccoli gesti e come un abbraccio, se pur virtuale, aiuti a superare difficoltà e delusioni.

“E tu abbracciami i pensieri

fammi scivolare in alto 

bussa forte nel mio cuore

sposta le difficoltà”

La voce profonda e roca del cantautore, che caratterizza tutti i suoi brani, ancora una volta ci sorprende per la grande immediatezza e capacità di trasmettere all’ascoltatore sentimenti e stati d’animo provati.

Le sonorità, delicatamente piacevoli quasi in stile new age e certamente orecchiabili, partono da una base trap, che si evolve però in maniera inaspettata, grazie all’inserimento di chitarre ed archi, a dimostrazione del fatto che la musica è arte ed innovazione, difficilmente imprigionabile in schemi precostituiti.

La particolarissima copertina riporta un disegno rosso su fondo giallo, nel quale si nota in primo piano un uomo senza volto, quasi a rappresentare tutti e nessuno. Accanto a lui un’immagine familiare e significativa, il tavolino di un bar, sul quale sono poggiati una bottiglia ed un bicchiere. Sullo sfondo una finestra, dalla quale si può scorgere il mare calmo solcato da una vela, simbolo di libertà. Un grande occhio attento osserva la scena.

Donatello Ciullo, con ‘Abbracciami i pensieri’, ci ha regalato un momento di lucida consapevolezza ed un grido di ribellione, con la voglia di quel fondamentale contatto umano di cui sentiamo la necessità solo quando lo perdiamo!

Stefania Castino

Author

Share