Simone Clementi

STA PER INIZIARE IL FILM

Mi sono sempre chiesto che sapore avrebbe avuto la normalità, durante i lunghi giorni chiuso in casa. Cosa avrei sentito e percepito, una volta ripreso in mano la mia vita.

FRUTTA MATURA E FRUTTA MARCIA

Non pensate male! Non mi sono fermato perché sono stanco o perché non ho più voglia di lavorare. Voglio solo parlare, dire la mia.

L’ULTIMO PASTO CON MIO PADRE

Ho appena aperto la porta e già ho voglia di scappare, ci metterò una vita. Abbiamo seppellito papà appena due giorni fa, l’ho rivisto disteso in quella bara dopo vent'anni. Ho ascoltato il mio cuore, ho seguito la mia strada battendo la porta ed insultandolo quando la giovinezza e la stupidità regnava sovrana nella mia mente.

LILITH

Daniel si coricò sotto le coperte con ancora la mente turbata e le ultime lacrime che si stavano asciugando lungo il viso. Quel giorno avrebbero compiuto quattro anni di fidanzamento, peccato che quattro mesi prima aveva scoperto che la sua fidanzata coltivava amicizie particolari sul web e nel paese dove viveva.

IL GUARDIANO

La particolarità che aveva notato da quando lavorava lì dentro, era l’uguaglianza e il rispetto che avevano tra di loro. Qualsiasi cosa tu fossi stato in vita, nel momento che oltrepassavi quei cancelli da spirito, perdevi ogni riconoscenza, ogni titolo, erano tutti uguali pur con esperienze diverse.

IL SALTO

Mi chiamo Carlo Ravona, sono uno scrittore e voglio farla finita.

INVISIBILI

Sono le undici di sera in una piccola città di provincia. Le strade sono vuote, la maggior parte delle persone si è nascosta in casa e si distrae con la televisione. Dall’orizzonte un uomo solitario cammina dritto nelle strade buie. Fa freddo, ma lui non si preoccupa ed apparentemente non ha nessuna meta.

Ali bianche contro Ali nere

La battaglia finale, il bene contro il male, una partita a carte dove sul piatto c'è il mondo intero.