Le sfumature di Simone Meneghelli, in arte MISENTOTALE

Un musicista e un appassionato di cucina ma soprattutto un comunicatore di emozioni

di Chiara Barbagallo

Nella nostra esistenza le sfumature sono fondamentali perché apportano varietà ad un mondo che altrimenti sarebbe binario in ogni aspetto e rinchiuderebbe necessariamente tutto in forme prestabilite e ben diverse tra loro.
In un’epoca come quella contemporanea, in cui si iniziano ad accettare e apprezzare sempre più tutte le ‘sfumature’ possibili (dal tono della pelle all’orientamento sessuale…), anche Simone Meneghelli, in arte MISENTOTALE, le ha accolte nel suo percorso di espressione personale.

La scelta del suo alter ego ne è già un indizio in quanto il suo obiettivo era scongiurare la possibilità di essere etichettato come un prodotto definito e sentirsi quindi libero di cambiare in ogni momento. Così facendo, è riuscito a proteggere la propria identità multiforme esprimendola attraverso suoni e cibi. Egli infatti, nella pagina social in cui abbina i risultati del suo estro culinario a riflessioni sul suo vivere la musica, afferma: “A volte il gioco della cucina è cercare di elevare le cose semplici, altre invece non rovinare quelle già perfette così come sono“. In fondo, non si può dire lo stesso degli ‘ingredienti’ di una canzone?

Per Simone (quando cucina) e per MISENTOTALE (quando suona) è sicuramente così e lo conferma l’immagine che ha scelto per rappresentare queste sue due sfaccettature: una chitarra con piatto e posate al posto del foro di risonanza.

Inoltre, è significativo il fatto che, all’interno del suo nome d’arte, si crei proprio l’aggettivo TOTALE: questo gioco di parole non previsto rispecchia pienamente come Simone Meneghelli comunichi se stesso e le proprie emozioni esplorando e sfruttando le varie potenzialità di uno o più mezzi espressivi.

Persino nei due singoli che ha pubblicato, Schiena contro schiena e Cambio di stagione, si è occupato degli aspetti visivi. Ad esempio, per la copertina del secondo brano, ha scelto una foto in cui lui e il suo amico nonché partner musicale, il violoncellista Simone Cricenti, si specchiano in una pozzanghera dove è caduta una ciliegia, simbolo del risveglio della primavera in giorni ancora uggiosi.

Cambiamento è la parola chiave di questa seconda canzone ma non si tratta solo di un riferimento al continuo succedersi delle stagioni poiché è una graduale mutazione del nostro essere e di tutto ciò che ci circonda.

MISENTOTALE è, a suo modo, un insieme di piccoli cambiamenti, un succedersi di sfumature ed è per questo che il suo EP d’esordio in via di pubblicazione si dovrebbe intitolare proprio così, Sfumature.

Link utili: pagina Facebook dell’artista https://www.facebook.com/MISENTOTALE/
canale Youtube dell’artista https://www.youtube.com/channel/UCEAmGMferkcggaxMZGP_Evw

Photo e video courtesy dell’artista

Share

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisement -spot_img
Share