Mille, quella di sempre – Intervista

Author

Categories

Share

Mille, nome d’arte di Elisa Pucci (sì, la cantante dei Moosek), ha esordito da solista con Animali, un brano malinconico ma determinato.

La cantautrice sta continuando a raccontare la sua storia. Come? Attraverso brani che stanno definendo una precisa cifra stilistica e nell’immagine e nelle sonorità.

Con una voce potente e delicata allo stesso tempo, Mille è un’artista che sa sorprendere.

Durante la stranissima estate post lock-down, ha poi pubblicato La vita le cose e Quella di sempre.

Abbiamo intervistato Mille per saperne di più.

La vita le cose. Un titolo senza virgola. Un brano che è una narrazione. Cosa vuoi raccontare?

La vita le cose è la risposta che ti viene di getto quando ti chiedono “come va?”. La vita le cose rappresenta il momento in cui mi sono trasferita a Milano e tutto ciò che ha comportato. Senza virgola.

Quella di sempre. Un brano evocativo, da ascoltare con consapevolezza. Com’è nato?

L’ho scritto per darmi la possibilità di vivere le cose come vengono, che spesso viene limitata. È un inno alla libertà e alla leggerezza.

Mille, come va coi Moosek?

Si tratta di un progetto parallelo a Mille. C’è una cartella dropbox denominata Moosek 2020 che però non abbiamo più riaperto, un po’ anche a causa della pandemia. Ci sono tante cose in cantiere ma nulla di programmato.

Tornando a Mille, quali sono i progetti per il futuro?

Quella di sempre, la vivo come il terzo capitolo della mia storia. Una storia che stiamo raccontando anche con i videoclip, a cui seguiranno altri capitoli.

Grazie!

Segui Mille su Instagram!

Ti è piaciuto questo articolo? Clicca su Indielife!

Author

Share