Il rap bolognese è vivo (e spacca): Strada dei km0

Author

Categories

Share

Strada è il nuovo disco dei km0

Avevamo già parlato, raccontando di MarioMerio, di La Brotta Zaint (LBZ), collettivo rap lontano dalle sonorità commerciali della trap che cerca di mantenere vivo l’hip hop in un’epoca che a questo genere è avversa.
Adesso, dall’underground bolognese emerge un duo chiamato Km0, autori del disco Strada (Rullo Registrazioni). In nove tracce, questo album consegna uno spaccato di musica ormai difficilissima da trovare nel mercato attuale, ma non per questo meno interessante.

Collaborazioni e vecchia scuola: il rap a Bologna sta bene

Strada risponde a chiunque si interrogasse sullo stato di salute della scena del capoluogo emiliano: Km0 hanno raccolto a piene mani dai propri compagni di ventura tra fogli e beats, appoggiandosi certamente sul già citato LBZ, ma chiedendo l’apporto di altri artisti, come Giargo in arte (con ben 3 featuring), Dumbo Beat e Jimbo.
Da La Brotta Zaint arrivano Marvin Tramp e lo stesso MarioMerio, che danno il loro contributo, complessivamente, in quattro canzoni, tra cui la traccia d’apertura, Polvere e paprika.
La tradizione bolognese in termini di rap è piuttosto prolifica, basta pensare ai Messaggeri della Dopa e ai Sangue Misto per farsene un’idea, ma Strada è efficace perché non si limita tributare il recente passato. Il duo, composto da Jackie e Pachi MPC, si dimostra capace di innovare. In questo album d’esordio, in particolare mescolano al rap sonorità trip hop e deep house, come dimostrano Funky Monkey e Svarionically Correct.
In generale, comunque, in tutto il disco l’equilibrio tra basi e testi appare ben calibrato. Non mancano le sezioni cantate: Palazzi/ragazze ammicca ai passaggi radiofonici con un ritornello orecchiabile e strofe non particolarmente serrate e facili da ascoltare.
Strada è una dichiarazione d’intenti. Riaffermare Bologna come fucina del flow e risalire la china del rap ed hip hop sono gli obbiettivi, anche se in quest’epoca di monopolio trap le speranze sono ridotte al minimo.

Author

Share