Galeffi, Il regalo perfetto è amare

Inizia nello stesso modo questo strano periodo natalizio e l’album Settebello di Galaffi,: con la traccia Il regalo perfetto, il “più bello che c’è”.

Settebello lo abbiamo potuto ascoltare già su Spotify, è disponibile finalmente dal 27 novembre in versione fisica e raccoglie le 11 tracce firmate dal cantautore romano.

Galeffi

La chitarra continua a essere il leitmotiv della sua produzione dell’artistica di Galeffi, che in questo secondo lavoro sviluppa in maniera più matura con diverse citazioni stilistiche e musicali. Ogni canzone come nella tradizione dei cantautori fotografa la vita sentimentale e intima di Marco Cantagalli.

Il regalo perfetto

Una canzone d’amore a tema natalizio, come possiamo non amarla? Ascoltiamo nelle strofe de “Il regalo perfetto” un crescendo, prima l’attesa e poi la sorpresa de “il regalo più grande” per citare qualcun’altro.

Trovo in questo brano molte assonanze con Cesare Cremonini e con la grandissima Mariah Carey ovviamente. La messa di Natale che ci racconta Galeffi non è altro che l’insieme di tutte quelle abitudini dei giorni festivi, tra cui quella di sentirsi più soli del solito.

Troveremo questo Natale l’amore sotto l’albero? Chissà, intanto possiamo cantare questa nuova canzone da aggiungere nalla playlist Xmas 2020. Di seguito il testo.

Testo

Resto nel letto che fuori si muore
Fa un freddo cane anche sotto il piumone-e
Ci vorrebbe un bagno
Lungo fino a capodanno
Ho litigato col termosifone
Passano “Balto” in televisione-e
Ma tanto non lo sto guardando
Sarà perché ti sto pensando un po’
E fanno festa tutti quanti tranne me


Non è normale
Che mi manchi anche il giorno di Natale
Vienimi a scartare
Sono il regalo perfetto per te, eh-eh-eh-eh
Sento le campane
Nella testa ho la messa di Natale
Vienimi a scartare
Sono il regalo più bello che c’è, eh-eh-eh-eh


Sto sul divano da ventiquattr’ore
Non mi è passato ancora il raffreddore
Sarebbe bello averti accanto
Così magari mi addormento un po’
E fanno festa tutti quanti tranne me


Non è normale
Che mi manchi anche il giorno di Natale
Vienimi a scartare
Sono il regalo perfetto per te, eh-eh-eh-eh
Sento le campane
Nella testa ho la messa di Natale
Vienimi a scartare
Sono il regalo più bello che c’è, eh-eh-eh-eh


E quante cose vorrei dirti
Ma non so come spiegarmi
Non mi basta che mi abbracci solo per un po’
E ho la pancia piena di ricordi
Un altro inverno per dimenticarli
Non mi basta che ti scusi un’altra volta, no
Fanno l’amore tutti quanti tranne me


Non è normale
Che mi manchi anche il giorno di Natale
Vienimi a scartare
Sono il regalo perfetto per te
Sento le campane
Nella testa ho la messa di Natale
Vienimi a scartare
Sono il regalo più bello che c’è.

Leggi anche la recensione di: “Dove non batte il sole“.

Share

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisement -
Share
Facebook
Facebook
YouTube
YouTube
Instagram