Crash Bandicoot: It’s about time, le curiosità più simpatiche della saga videoludica.

Author

Categories

Share

Crash Bandicoot: It’s about time è il quarto gioco ufficiale del marsupiale rotante più famoso dei videogiochi. Questo nuovo capitolo targato Activision, ha tutte le carte in regola per essere all’altezza dei primi tre e si ricollega alla trilogia originale della Naughty Dog, iniziando proprio dalla fine del terzo capitolo, vedremo infatti il Dottor Cortex e Uka Uka tornare a minacciare il mondo.

Nuove dinamiche di gioco creeranno delle novità nel brand, ci saranno almeno quattro nuove Maschere Quantiche oltre a Aku Aku, che donerà ognuno nuovi poteri al nostro protagonista. Finora ci sono state mostrate solo due di queste: Kapu Luna e Era Era; la prima influirà sul tempo, permettendo ai protagonisti di rallentarlo per superare piattaforme troppo veloci o instabili, questa maschera potrà essere usata anche come arma rallentando la detonazione delle Casse Nitro e permettendo a Crash e Coco di uscire illesi dalla loro esplosione. La seconda invece è la maschera dello spazio, saremo in grado di manipolare la gravità, camminando sul soffitto a testa percorrendo nuovi percorsi per recuperare oggetti o per passare ostacoli altrimenti insormontabili.

Come già detto ci sarà il ritorno dei cattivi principali della saga, ma anche di qualche personaggio complementare come il Dr. N.Gin o Nitros Oxide antagonista principale di Crash Team Racing Nitro Fueled. Forse inserito nel gioco per contrastare Neo Cortex che in questo capitolo potrà essere giocato alla stregua di Crash e Coco.

Il dottore più cattivo della saga, avrà anch’egli dei nuovi poteri, infatti potrà creare con la sua pistola delle pedane mobili su cui spostarsi, sicuramente nel futuro vedremo altre abilità del personaggio create appositamente da Activision.

Sembra che il protagonista di un altra saga video ludica possa apparire in questo gioco, si tratta Spyro, chissà che in qualche viaggio temporale il nostro Crash non trovi come alleato il draghetto viola.

Ma come siamo arrivati fino al quarto capitolo? Perché nessun altro gioco è riuscito a farci dimenticare il marsupiale arancio? Come hanno fatto i programmatori della Naughty Dog a ideare Crash Bandicoot? Quali misteri si celano dietro ad alcuni protagonisti secondari? 

Queste e altre domande avranno una risposta nel video qui sotto, buona visione.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Author

Share

Articolo precedenteNew Bleach – Silver Lining
Prossimo articoloLuan Mei – Yellow