Luan Mei – Yellow

Author

Categories

Share

YellowLuan Mei

La recensione di un nuovo artista arrivato alla nostra redazione tramite la piattaforma GROOVER, i nostri feedback e le nostre impressioni sugli artisti emergenti presi dalla scena indipendente mondiale.

Yellow è un pezzo nostalgico, all’apperenza può sembrare il racconto del ricordo di un amore estivo ma dietro le parole e la voce delicata di Luan Mei c’è molto altro…

Yellow - Luan Mei
  • Originalità
  • Qualità Audio
  • Tecnica
  • Feeling
4

Voto Complessivo

PRO:

  • Pezzo orecchiabile con sonorità delicate.
  • Voce coinvolgente.

CONTRO:

  • Il testo è ridondante;
  • Apparentemente il testo è scontato.

Luan Mei è una giovane artista indipendente che da Madrid si è trasferita a Brighton per realizzare la sua musica. Yellow è il suo secondo singolo creato per dare voce a una storia d’amore tra due donne, una musicista e una poetessa, e per dare luce ai valori della comunità LGBTQ+.

Opinioni

Yellow è la luce che dà l’amore a queste due donne che si innamorano reciprocamente e tramite questo amore riescono a sognare, immaginare di rivedersi e amarsi alla luce del sole. Tutto ciò sembra purtroppo difficile da realizzarsi. Yellow è il colore dei capelli di Luan Mei, così com’è il colore di questo amore che non smette di bruciare…

I’ve been waiting all the time and I can’t stand it
You’ve been always on my mind and all this fire
Will be gone when we are back

dal testo Yellow

Conclusioni

L’amore non è affatto un tema scontato. Parlare d’amore e farlo rivivere sulla pelle dei propri ascoltatori è molto difficile. L’armonia, o il contrasto, che si crea tra la musica, le parole e la voce dell’artista può far sì che nasca una chimica tra chi ascolta e chi canta ma non è sempre detto.

Nel caso di Yellow è la voce di Luan Mei a cambiare le sorti di questo singolo. La cantante, e songwriter, riesce a rendere un testo, spesso ripetitivo e apparentemente semplice, molto più coinvolgente soltanto grazie alla sua voce corposa e contemporaneamente delicata. La musica anch’essa è ridondante, senza particolari colpi di scena, mette al sicuro l’ascoltatore che si lascia trasportare dalle note come dalle onde del mare.

Aspetto con curiosità di ascoltare altri pezzi di Luan Mei, nel frattempo lasciatevi cullare da Yellow, non ve ne pentirete!

Author

Share