Penz ritorna con Nella testa

Noi lo avevamo detto che la Fine per Penz non era che l’inizio!

Il 18 giugno 2021, infatti, è uscita Nella testa, il nuovo potentissimo singolo di Matteo Panzeri.

Penz
Penz

Penz ci rimbomba Nella testa

Il mio migliore augurio è quello di non essere uguale a nessuno. Almeno, non la brutta copia

Nella testa è un pezzo che non ha paura di dire: “Eccomi, quello che vedi è esattamente quello che sono e io non smetterò mai di credere in me”. Una hit estiva, sul pop ritmato, che si ribella alle voci che cercano di buttarci giù, perché tutto quello che siamo, tutto quello in cui crediamo, è bello così com’è.

Penz ci dà un grande spunto da cui iniziare per credere in noi stessi, perché noi, alla fine, siamo tutto quello che abbiamo. E quindi, perché stare ad ascoltare “sempre le solite cose“? La leggerezza è la miglior arma contro le malelingue.

Nella testa è un singolo che dà una grande risposta a tutta quell’enorme fetta di persone che pensa che lavorare nella musica non ne valga la pena. Tutti quelli che “sei ancora in tempo a rinunciare”, che “può essere solo un hobby, niente di più e niente di meno”.

Il cantautore crede nel suo sogno e se lo conquisterà con le unghie e con i denti, indipendentemente da quanti lo appoggino.

Perché la grande verità è che bastiamo noi a far vivere i nostri sogni e a lottare per loro, il resto non serve. E Penz ce lo canta dalla balconata del suo palazzo regale, nel suo abito principesco.

Penz – Nella Testa

Nell’originalissimo e divertentissimo video musicale, viene sottolineato proprio questo concetto. Ognuno può fare tutto ciò che gli pare! Penz aveva voglia di fare qualcosa di diverso, staccato da tutto ciò che siamo soliti vedere nei tipici video musicali e, non abbiamo dubbi, ci è riuscito.

Quindi diventa una principessa, coi suoi valletti, il suo cavallo, il suo castello, pronto a dare ordini e a fare tutto ciò che gli va.

Volevo fare un video in cui mi sentivo libero di fare quello che volevo e che mi passava per la testa senza pormi limiti né problemi” ci dice il cantante.

La morale della storia

In conclusione, cari lettori di Indielife, oggi non possiamo che prendere spunto dal messaggio che ci lancia Penz: noi siamo tutto quello che abbiamo e abbiamo il potere di fare tutto quello che vogliamo con la nostra vita.

Siamo tutti “le regine” del nostro castello e non ci serve nessun principe che ci salvi, perché se perdiamo una scarpetta ce la raccogliamo da soli. Perché se ci fanno cadere dalla scala, ci tiriamo su da soli.

Perché qualsiasi cosa dicano, noi non dobbiamo mai smettere di credere nei nostri sogni. Siamo gli unici che li possono tenere in vita.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato su tutte le nuove uscite e per non perderti nemmeno un articolo dei nostri autori! Basta solo la tua mail!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui